Berti conquista Baku con i suoi parquet… ancora una volta!

berti_baku04

E’ questo un periodo davvero importante e ricco di soddisfazioni per Berti Pavimenti Legno e i suoi parquet grazie a due eventi a Baku, capitale dell’Azerbaigian.

Già in passato questa città ha riservato all’azienda numerose gioie.  Infatti, i parquet Berti, già nel 2009, sono stati scelti per il National Theatre of Music Comedy, il più grande centro culturale della nazione.

berti_baku05 berti_baku07 berti_baku09

Da anni Berti è legata a doppio filo con questa città . L’esperienza in terra azera di cui vi raccontiamo, ci ha visto ospiti- insieme ad oltre cento architetti e designer, presso l’Hyatt Regency Hotel.  L’evento è iniziato con un importante meeting di addetti ai lavori, tra cui Mosaico+ e Mondo Marmo, altri rappresentanti  nel mondo dell’eccellenza “Made in Italy”. (Su Facebook la gallery completa dell’evento).

Per l’occasione è stato presente anche l’ambasciatore italiano Giampaolo Cutillo, il quale ha assistito alla presentazione della rinnovata linea di prodotti Berti, tra cui spicca la prestigiosa collaborazione con Diesel all’interno del progetto “Diesel Living”.

Il giorno seguente si è proseguito con un altro importante appuntamento presso lo showroom Collezione Italia Luxury Interior, dove Berti ha creato un corner esclusivo dedicato ai suoi parquet e alle migliori proposte del momento. Anche in questa circostanza la grande affluenza e il grande entusiasmo hanno confermato la stima per i parquet Berti da parte del pubblico di tutto il mondo.

berti_baku_opening

berti_baku01 berti_baku02

Commenta Stampa
Posted in Berti Store, Eventi, Friends & Partners, Il mondo Berti, Shop & Franchising Tagged , , , , , ,
0
Commenti

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>